Ecco come le ricerche mobile superano quelle da pc

Ecco come le ricerche mobile superano quelle da pc..

Google ha sbirciato nel futuro diversi anni fa e ha predetto quello che ora è realtà: viviamo in un mondo più ottimizzato per il mobile rispetto al PC tradizionale. Oggi, non c’è molto che non si possa fare su un dispositivo mobile, che si tratti di inviare e-mail, giocare a videogame, di scrivere o di aggiornare dati sensibili per il lavoro.

Infatti, le nuove generazioni sono i primi a vedere i computer come strumenti ausiliari – il mobile è il re tecnologico per loro.

Le ricerche mobili sono il dispositivo da scegliere per quasi tutte le evenienze, dalla scelta di un luogo di nozze alla scelta di un corso universitario. La vendita di smartphone dovrebbe moltiplicarsi nel 2018 ed è quindi fondamentale sapere come capitalizzare con i dispositivi di nuova generazione.

le ricerche mobile sito web siena

>>Utilizza Micro-Momenti<<

Le nuove generazioni hanno la possibilità di effettuare le ricerche mobile sempre alla portata di mano – la ricerca è aumentata rispetto alle generazioni precedenti.  E’ a causa di questo tipo di ricerche che abbiamo capito l’importanza dei micro-momenti, che sono quelle piccole opportunità tecnologiche che non sembrano molto ma possono espandersi di continuo nel mercato mondiale.

condivisione di contenuti non sta crescendo. La condivisione dei tuoi contenuti nei social sarà come una frazione di tutte le ricerche relative alle categorie, e tutto ciò conta molto per catturare l’attenzione dei futuri clienti. Naturalmente, Sthephen King avrà più riscontro nel mentre ti svilupperai il tuo pubblico. Ma se hai scritto e venduto 10 libri e il tuo brand si presenta solo nel 10-20% delle ricerche es ” nuovi autori horror”, hai un problema.

Un recente studio ha dimostrato che un acquirente di un auto aveva precedentemente effettuato 900 ricerche prima di comprare una nuova auto. Quando capirai questi micro-momenti, potrai più facilmente targettizzare i telefoni di ultima generazione. Ogni micro-momento è una interazione da sfruttare.

Con ogni interazioni, porgiti tre domande:

  1. Cosa interessa ai clienti che fanno uso del sito?
  2. Cosa sta funzionando?
  3. Cosa attrae la loro attenzione ?

Una volta che avrete queste tre risposte, domandatevi cosa è possibile realizzare. Cosa potrebbe fare il tuo sito web per mantenere gli attuali clienti e attirarne di nuovi?

Torniamo all’esempio dell’acquisto dell’auto. Le interazioni digitali mostreranno cosa interessa a lei. Forse sta cercando un veicolo rispettoso dell’ambiente. In questo caso, esamineremo la presenza digitale riguardante questo tipo di veicolo. Avete una vasta gamma di informazioni su veicolo ibridi o auto elettriche o soltanto una o due frasi?

Le vostre auto ecologiche sono equipaggiate con la stessa tecnologia di quelle tradizionali? Le pagine web di collegano verso altre fonti utili? Se si, qualcosa sta attirando la loro attenzione e torneranno sul tuo sito. In caso contrario, una parte o tutto il sito potrebbe aver bisogno di una trasformazione.

Aumentare la Condivisione di Contenuti

Dovrai scoprire quali sono le parole chiave che i potenziali lettori andranno a digitare e se il tuo sito web viene visualizzato in quei risultati di ricerca. Ad esempio, i lettori di horror potrebbero cercare libri paranormali, mentre tu sei più uno scrittore di thriller gotico o psicologico.

In questo caso, aggiusta le tue parole chiave e il tuo marchio per permettere ai lettori di storie paranormali di entrare in contatto con te e i tuoi libri.

Se cambiando le parole chiave e i risultati di ricerca non mostrano il tuo sito, contattate un’agenzia per capire al meglio quali sono gli errori che state commettendo. Potrebbe darsi che abbiate scelto parole chiave troppo competitive e dunque il vostro sito e le relative pagine avranno difficoltà ad avere un buon posizionamento nei risultati di ricerca. Il segreto è quello di usare parole chiave con un medio volume di ricerca, abbassando così la competitività.

Contatta oggi Your Web Site Evolution

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: